Memoria

I bambini e gli adolescenti spesso sono sopraffatti dalle tante attività e sollecitazioni dell’ambiente circostante (sovraesposizione a mezzi elettronici, attività scolastiche, ecc). Eventi stressogeni che, se protratti nel tempo, possono provocare deficit dell’attenzione, difficoltà di concentrazione e problemi di memoria con un impatto negativo sulla qualità di vita e sullo sviluppo individuale.

Anche negli adulti, si possono verificare alcuni cambiamenti del funzionamento cognitivo come vuoti di memoria, difficoltà nel ricordare nomi e eventi, impegni e fatica nel focalizzare e mantenere l’attenzione su attività cognitive che richiedono energia mentale.

Memorens® soluzione orale è un prodotto naturale specificamente sviluppato per i bisogni dei bambini da 6 a 11 anni.
I suoi fitocomplessi titolati, hanno effetti positivi sulla memoria e le funzioni cognitive (attenzione e concentrazione).

Memorens® compresse è stato sviluppato per adolescenti (da 12 anni in su) e adulti di qualsiasi età. L’adeguato mix dei suoi componenti migliorano la memoria e le funzioni cognitive. Le sue proprietà neuroprotettive e tonico-adattogene aumentano la resistenza dell’organismo in momenti di fatica e debolezza e quando si abbassano i livelli di concentrazione e attenzione.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO

Corona virus e rischio di dipendenza tecnologica dei ragazzi

Corona virus e rischio di dipendenza tecnologica dei ragazzi

di Roberto Pino – Dottore di Ricerca in Farmacologia e Tossicologia Università degli Studi di Firenze – La dipendenza tecnologica è molto aumentata nei giorni del distanziamento ci racconta Giuseppe Lavenia psicoterapeuta, docente universitario all’Università di Ancona, e presidente dell’Associazione Nazionale Di.Te. che si occupa proprio di dipendenze tecnologiche.

Notti prima del concorso

Notti prima del concorso

di Roberto Pino – Dottore di Ricerca in Farmacologia e Tossicologia Università degli Studi di Firenze – Con il coronavirus molti ritmi sono stati stravolti e il rischio è non riuscire a concentrarsi come dovremmo per fare fronte alla prova che aspettavamo da una vita. Ansia, problemi di memoria e concentrazione potrebbero compromettere il risultato della prova d’esame.

Disturbi di apprendimento in età scolare

Disturbi di apprendimento in età scolare

della Dr.ssa Eva Germanò – Ricercatore Dirigente Medico, U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile – Dipartimento di Scienze Pediatriche, Mediche e Chirurgiche, Università di Messina –
È esperienza abbastanza comune dei genitori che i bambini lamentino difficoltà ad eseguire i compiti, a memorizzare poesie o contenuti, a mantenere la concentrazione in classe. Con l’inizio dell’esperienza scolastica disturbi cognitivi anche lievi, sottovalutati o non rilevati, emergono infatti come disturbi dell’apprendimento….

Stress e perdita di memoria

Stress e perdita di memoria

Hai dei vuoti di memoria?
Ti è mai capitato di dimenticare un nome, una data, o un appuntamento importante?
La perdita di memoria è una tra le preoccupazioni che più affligge la società al giorno d’oggi. Capita sempre più spesso che la nostra capacità di ricordare e di concentrarci venga a meno quando più ne abbiamo bisogno…

Come promuovere l’attenzione nei bambini – 1

Come promuovere l’attenzione nei bambini – 1

di Sara Pezzica
Psicologa psicoterapeuta dottore di ricerca in psicologia dell’età evolutiva
Presidente associazione Italiana disturbi di attenzione e iperattività Aidai Toscana
“L’attenzione e i livelli energetici”
L’attenzione è quella funzione trasversale che ci mette in contatto con il mondo e pone le basi della conoscenza e dell’apprendimento.
Nei bambini in età prescolare…

La memoria: come funziona

La memoria: come funziona

Che cos’è la memoria?
La memoria riguarda tutto ciò che ricordi, così come la tua capacità di ricordare.
Ma non tutti i ricordi sono creati allo stesso modo…